Carrello della spesa

Mostra Carrello


0 Prodotto

progettisti

Inizio Bauhaus
Bauhaus PDF Stampa E-mail

01

Bauhaus dal 1919 fino al 1933
Bauhaus, parola tedesca sconosciuta, una combinazione della parola “costruzione” e della parola “casa”. In Germania, la maggior parte della gente associa questo nome ad una grande catena di negozi di ferramenta fai-da-te, può darsi che l'associazione non è troppo lontana dalla veritá. Cosa si trova in un negozio di ferramenta fai-da-te? Prodotti in gran quantità, semplici, economici e principalmente rivolti alla popolazione estesa. Idee che possiamo anche trovare nei programmi del movimento Bauhaus.
Ma, andiamo indietro nel tempo fino al ventesimo secolo. Nella storia del ventesimo secolo, il Bauhaus ha un ruolo importante per la cultura, l’architettura e il disegno. Si capirà meglio il nome, una volta che conosciuta la corta, ma commovente storia del Bauhaus. Ancora oggi, il movimento Bauhaus ha effetto sulle strutture in molti ambiti della nostra vita, come nell'architettura, disegno e disegno industriale, pittura e questioni relative a problemi economici sociali.
I “figli” ed i  “nipoti” dei “genitori” e “nonni” tramandano le idee del Bauhaus in forme simili o modificate e col passare del tempo ci accompagneranno fino alla seconda decade del Ns. secolo.
023
I maestri del Bauhaus sul terrazo del palazzo Bauhaus a Dessau.
Da sinistra: Josef Albers, Hinnerk Scheper, Georg Muche, László Moholy-Nagy, Herbert Bayer, Joost Schmidt,
Walter Gropius, Marcel Breuer, Wassily Kandinsky, Paul Klee, Lyonel Feininger, Gunta Stölzl und Oskar Schlemmer.
Durante il 1919, Walter Gropius (*1883 - †1969) fonda il movimento Bauhaus a Weimar con l'obiettivo di abolire la separazione fra l´arte e la produzione attraverso la rievocazione della lavorazione tradizionale come principio di qualsiasi lavoro artistico. “Nella costruzione del futuro!” (“der Zukunft di Bau") tutte le arti dovrebbero avere un collegamento.
Walter Gropius vede la necessità di mettere a punto nuovi metodi di insegnamento; ed, è convinto che la base di tutta l'arte debba essere trovata nel fare a mano: "la scuola si trasformerà gradualmente in un laboratorio", dice. Effettivamente, gli artisti e gli artigiani al Bauhaus di Weimar hanno diretto corsi e produzione allo stesso tempo. Ciò è destinato a rimuovere tutta la distinzione fra le  arti e le arti applicate.
Il programma di base dell’apprendistato per Walter Gropius a partire dal 1922:
03

Gli studi al Bauhaus sono separati in tre sezioni. Il “Vorlehre” consiste in mezzo anno di corsi sulle forme e di esercitazioni di modellatura con parecchi materiali. Dopo quel periodo segue l'ingresso nel “Werklehre”, dove è possibile scegliere fra i diversi laboratori quali legno, metallo, tessuto, colori, vetro, argilla o pietra. Il terzo segmento è il “Baulehre”, esso consiste nella costruzione ed anche nella collaborazione nella costruzione. Alla fine dei tre anni dell'apprendistato, gli allievi ottengono un certificato di maestro costruttore dalla camera di commercio e gli allievi che sono altamente esperti ed intellettuamente dotati ne ottengono uno anche dal Bauhaus. Alcuni dei discepoli del Bauhaus continuano a lavorare dopo i loro insegnamenti come maestri nel Bauhaus.

La formazione di un artista non dovrebbe essere impartita dai “professori“ come nelle accademie o in università; ma piuttosto, dovrebbe nascere tramite la manipolazione tecnica degli oggetti.
04 05
Annuncio per apprendistato del                                         Manifesto della mostra di Bauhaus a Weimar, 1923
Bauhaus del 28 aprile 1925
Gli insegnanti nei laboratori non devono essere chiamati “professori“, ma “Formmeister“ – meastro di forma. In ogni caso sono  supportati da un “Werkmeister”, che ha una buona conoscenza della sua arte. Alcuni dei famosi maestri della forma includono Johannes Itten, Walter Gropius, Wassily Kandinsky, Paul Klee, Gerhard Marcks, Ludwig Mies van der Rohe, Wilhelm Wagenfeld e Hans Meyer.
Un altro aspetto molto importante spinge i maestri del Bauhaus a riflettere su come la civiltà stia diventando più tecnica, la tendenza a vivere e lavorare negli agglomerati e nelle grandi città, con conseguente estensione del loro programma di orientamento:“Arte e tecnica - una nuova unità”. Le possibilità dell'industria dovrebbero essere applicate per lo scopo del disegno estetico funzionale e soddisfacente. Nei laboratori di lavoro del Bauhaus, gli archetipi sono generati per disegnare la produzione all'ingrosso, dalle lampade agli interni così come le abitazioni. Senza dubio, la grande richiesta non poteva essere soddisfata dall'inizio ed i maestri del Bauhaus non sono gli unici a cercare una soluzione; tuttavia, sono gli iniziatori.
Nel 1925, il Bauhaus trasloca da Weimar a Dessau; e, a partire dal 1926 è alloggiato al famoso Palazzo Bauhaus di Dessau.
06
Bauhaus Dessau 1926-1932
Nel 1996, la costruzione di Bauhaus a Dessau è entrata a far parte del mondiale patrimonio culturale dell'Unesco.
Oggi é il domicilio Della Fondazione del Bauhaus Dessau.
Nel 1928, Walter Gropius cosegna la gestione di Bauhaus Dessau all'architetto svizzero Hannes Meyer. Il suo obbiettivo principale è di rendere acquistabili gli articoli quotidiani di mobilia alla grossa classe sociale. Allo stesso tempo, inoltre riesce ad arginare le spese risparmiando sulla fabbricazione industriale in serie. Accusato di tendenze comuniste, il direttore Hannes Meyer è licenziato dalla città di Dessau. L'architetto Ludwig Mies van der Rohe diventa il nuovo direttore nell'aprile 1930 con l'aiuto di Walter Gropius.
Nel 1931, la NSDAP vince le elezioni a Dessau. Ciò ha conseguenze sfavorevoli per il movimento Bauhaus che é costretto a spostarsi una seconda volta. In questa occasione, il Bauhaus si stabilisce a Berlino finché  l’istituto é viene definitivamente chiuso dai Nazisti nel 1933.
Il Nuovo Bauhaus, che viene fondato a Chicago nel 1937, è la successiva scuola del Bauhaus della Germania. Le idee di Bauhaus hanno ammiratori in ogni parte degli Stati Uniti, tuttavia, il Nuovo Bauhaus in a Chicago è l'unico posto in cui il programma completo di Weimar e di Dessau è pienamente sviluppato da Walter Gropius e di conseguenza messo in pratica.
L'influenza del Bauhaus è così importante che colloquialmente la parola Bauhaus è sinonimo dell'architettura e del disegno moderno. Nel Ns. contesto é meglio usare le parole Bauhaus e classici moderni.