Carrello della spesa

Mostra Carrello


0 Prodotto

progettisti

Inizio Designers Mart Stam
Mart Stam PDF Stampa E-mail
* 5 Agosto 1899 a Purmerend, Paesi Bassi
† 23 Febbraio 1986 a Goldbach, Svizzera
stam_mart
Prima di tutto, Mart Stam di nome completo Martinus Adrianus Stam, è un architetto. Diventa famoso grazie alle sue Sedia Cantilever S33 e la Poltroncina S34. Le sedie non hanno gambe posteriori e consistono di una struttura d'acciaio tubolare. A che cosa pensiamo quando parliamo degli olandesi? - Sì, effettivamente, a buoni giocatori di football, ai tulipani, ai formaggi delicati e naturalmente alle biciclette. Un giorno mentre guardava una bicicletta, Mart Stam viene ispirato dall’idea del cantilever. In una riunione con gli architetti della colonia di Weissenhof, mostra il suo concetto a, fra gli altri, Ludwig Mies van der Rohe, che viene altrettanto ispirato. Più tardi, Mies van der Rohe e Marcel Breuer migliorano il prototipo di Mart Stam.
Ludwig Mies van der Rohe e Marcel Breuer vanno in tribunale contro Mart Stam per quanto riguardano i diritti d´autore di questo disegno rivoluzionario della sedia e la corte ne assegna infine la la paternità a Mart Stam.
Inizialmente, diventa un´apprendista carpentiere ed un insegnante di disegno lavorando, dal 1919 fino al 1922, nello studio di sviluppo urbano ed architettura di Granpré-Molière, Verhagen & Kok a Rotterdam.
Nel1922, si trasferisce a Berlino per lavorare, fra gli altri, per l'architetto El Lissitzky, un‘amicizia che durerà tutta la vita. Lissitzky ha una forte influenza delle visioni etiche sociali d Mart Stam e del suo principio di funzionalismo.
Avendo partecipato alla mostra del Bauhaus di Weimar nel 1923, Mart Stam va per un po‘ tempo in Svizzera, il paese che ha scelto per il suo isolamento nelle ultime decadi della sua vita.
In termini di architettura, Mart Stam è interessato ai problemi sociali più urgenti per quel tempo e concepisce le soluzioni per la costruzione di alloggi umanitari e funzionali.
Dopo la conferenza del CIAM nel 1928, dove Mart Stam rappresenta i Paesi Bassi insieme a Gerrit Rietveld, Ernst May permette al giovane architetto di partecipare ai progetti per il "Neues Frankfurt" (Nuova Francoforte) per esempio il centro abitato di Hellerhof. Allo stesso tempo, Mart Stam inoltre tiene lezioni al Bauhaus perchè affascinato dai suoi innovativi concetti didattici.
I progetti di sviluppo urbani conducono Mart Stam, Ernst May ed il suo personale in Russia nel 1930.
Insieme a Willem van Tijen, fonda una ditta di architettura ad Amsterdam nel 1935/36 dopo il loro ritorno dalla Russia; tuttavia, la ditta non è coronata da successi in quanto non ricevono molte commissioni. Ad Amsterdam, di loro iniziativa, cominciano la costruzione di case ridotte e funzionali con i garage al pianterreno, questo tipo di casa è conosciuto come "Drive-in-Flats".
Dopo gli anni di guerra durante i quali Mart Stam è il direttore della scuola di arte applicata di Amsterdam, decide di trasferisrsi al paese che stava per diventare Repubblica democratica tedesca (GDR). Tuttavia, le speranze che ha nella nuova Germania socialista sono amaramente deluse. I suoi tentativi di riorganizzare l'accademia di arti e la scuola delle arti applicate a Dresda, seguendo il concetto del Bauhaus, non sono coronate da successi, ecco perché lui assume la posizione di direttore nella scuola delle arti applicate di Berlino.
Le sue idee Bauhaus a volte troppo liberali, inoltre, incontrano  resistenza persino al Bauhaus, che nel 1952 gli ordina di rimanere lontano dalla struttura. Quindi, non sorprende il fatto che Mart Stam, deluso dalle politiche culturali del GDR, lasci il paese altamente frustrato nel 1953 per tornare ad Amsterdam.
Continua a lavorare come architetto indipendente fino al 1966 quando si ritira in Svizzera, sofferente a cusa di una grave malattia. Da quel momento, non partecipa più alla vita pubblica e muore a Goldach all'età di 87 nel 1986.
Fonte: