Carrello della spesa

Mostra Carrello


0 Prodotto

progettisti

Inizio Designers Joseph Hoffmann
Joseph Hoffmann PDF Stampa E-mail
* 15 Dicembre 1870 in Pirnitz, oggi Repubblica Ceca
† 7 Maggio 1956 a Vienna, Austria
hoffmann_josef_2
L´architetto e progettista austriaco, Josef Franz Maria Hoffmann nasce in una ricca famiglia, inizia i suoi studi nel 1887 alla Higher State Crafts School a Brno ed poi lavora con l'autorità militare locale a Würzburg.
Da allora in poi, studia all'accademia di arti a Vienna con Karl Freiherr von Hasenauer ed Otto Wagner, laureandosi con il Prix de Roma nel 1895. Nell´ufficio di Wagner, incontra Joseph Maria Olbrich. Insieme formano la secessione di Vienna nel 1897 con l'artista Gustav Klimt e Koloman Moser.
Dal 1899, egli insegna all'università di arti applicate a Vienna. Con la secessione, Hoffmann sviluppa forti relazioni con altri artisti. Progetta gli spazi dell'installazione per le mostre della secessione ed anche una casa per Moser che viene costruita fra il 1901 e il 1903. Tuttavia, presto lascia la secessione nel 1905 insieme ad altri artisti a causa dei conflitti con i naturalisti del realismo sulle differenze nella visione artistica e disaccordi sulla premessa dell'opera d'arte. Insieme al banchiere Fritz Wärndorfer e all'artista Koloman Moser, fonda la Wiener Werkstätte (Laboratori di Vienna) ed disegna molti prodotti.
Nel 1900, viaggia nella Gran Bretagna e fa parte del Movimento di Arti e Mestieri. La conoscenza con Charles Rennie Mackintosh ha un'influenza sui primi lavori di Hoffmann. Lo stile di Hoffmann finalmente diventa più sobrio ed astratto ed é limitato sempre di più alle strutture funzionali ed ai prodotti domestici.
Nel 1903, progetta la Poltrona Cabinett che esalta l'amore di Hoffmann per le forme geometriche. In questo stile quadrato, inoltre genera la Poltrona Kubus, il Divano Due Posti Kubus ed il Divano Tre Posti Kubus che sono progettati per una mostra a Buenos Aires. Il suo uso costante dei quadrati e dei cubi gli fa guadagnare il soprannome di "Quadratl-Hoffmann" (piccolo Hoffmann quadrato).
Nel 1906, Hoffmann sviluppa il suo primo grande lavoro alla periferia di Vienna, il sanatorio Purkersdorf. Ciò é un grande avanzamento verso l'astrazione, la quale si allontana dal tradizionale Movimento di Arti e Mestieri e tradizioni. Questo progetto servirà da precedente e grande ispirazione per l'architettura moderna che si svilupperà nella prima  metà del ventesimo secolo; ad esempio, per i primi lavori di Le Corbusier. Esso possiede chiarezza, semplicità e logica che fa presagire una nuova praticità.
Grazie alla conoscenza di Adolphe Stoclet, un ricco banchiere e finanziere della ferrovia che fa parte consiglio di sorveglianza della Ferrovia Austro-Belgio, egli è incaricato di costruire il Palais Stoclet a Bruxelles dal 1905 al 1911. Il Palais appartiene al patrimonio mondiale dell'Unesco dal 2009.
Nel 1907, Hoffmann diventa co-fondatore della federazione tedesca del lavoro e della federazione austriaca del lavoro nel 1912.
Nel 1927 progetta la Poltrona Koller e il Divano Due Posti Koller.
Fra il 1938 e il 1945, il palazzo dell'ambasciata tedesca imperiale viene ricostruito secondo i suoi progetti; la costruzione viene usata come localitá off-site per l'ufficio straniero e come “Casa di Wehrmacht“.
Dopo la seconda guerra mondiale, Joseph Hoffmann si prende carico di parecchie funzioni ufficiali, come commissario principale austriaco della Biennale a Venezia e la direzione nel senato delle arti.
Joseph Hoffmann scompare il 7 maggio 1956 a Vienna. La città di Vienna gli dedica una tomba in suo honore nel famoso cimitero centrale di Vienna. A Purkersdorf, viene nominata la via Joseph Hoffmann dopo la sua morte.
Fonte: